Abbattere alberi d’alto fusto

Abbattere alberi d’alto fusto

L'eventuale abbattimento di alberi d’alto fusto, specialmente se tipici, grandi e frondosi, o comunque caratterizzanti il volto di un luogo, può avvenire solo per gravi e comprovati motivi, diversi da quelli dovuti a iniziative di edificazione, ed è sempre subordinato ad autorizzazione specifica.

Esso va comunque risarcito con la posa a dimora di esemplari della stessa essenza o di altre autoctone o naturalizzate che allo stato adulto avranno taglia, portamento e massa quantomeno identici agli alberi abbattuti, in numero pari o superiore e da collocare al loro posto o nelle immediate prossimità, ma sempre all'interno del medesimo lotto. Si intende che qualora tali nuove piante non attecchissero si dovrà provvedere a sostituirle finché l'intervento non avrà successo, a cura e spese di chi lo deve garantire.

Tali piante avranno un'altezza non inferiore a cinque metri.

Approfondimenti

Autorizzazione paesaggistica

Per quanto riguarda invece l’aspetto paesaggistico si ricorda che il Decreto del Presidente della Repubblica 13/02/17, n. 31, all. A.14 esclude la presentazione di autorizzazione paesaggistica semplificata per gli interventi di: "Sostituzione o messa a dimora di alberi e arbusti, singoli o in gruppi, in aree pubbliche o private, eseguita con esemplari adulti della stessa specie o di specie autoctone o comunque storicamente naturalizzate e tipiche dei luoghi, purchè tali interventi non interessino i beni di cui all'articolo 136, comma 1, lettere a) e b) del Codice, ferma l’autorizzazione degli uffici competenti, ove prevista."

Abbattimento della Araucaria

Nell'ultimo aggiornamento degli allegati della Cites, Convenzione sul commercio internazionale di specie animali e vegetali minacciate di estinzione (CE 1497/2003), l’Araucaria araucana è passata dall'Allegato B all'Allegato A. L’inclusione in allegato A ha comportato per i possessori di soggetti di origine naturale di questa specie l’obbligo di denuncia di detenzione al Corpo forestale dello Stato.

Pertanto quando un utente richiede l’abbattimento di uno di questi esemplari, oltre alla documentazione di rito, dovrà allegare una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà nella quale dovrà dichiarare l’anno o la data di messa a dimora dell’essenza sempre che non abbia ancora documenti di iscrizione al censimento del 2004.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Ambiente
Ultimo aggiornamento: 28/10/2019 14:45.02